PREMESSO CHE:

Le strutture sportive della nostra città sono una risorsa essenziale per la qualità della vita dei cittadini e devono essere mantenute ed adeguatamente valorizzate.

Una di queste importanti strutture è la parte antistante dello Stadio “Virgilio Fedini” che ospita le attività di atletica leggera.

Tale struttura oltre ad essere una fondamentale risorsa sportiva ( da Firenze ad Arezzo è l’unica pista dove poter correre i 400mt) ha anche un passato glorioso ed una tradizione per la città, avendo ospitato importanti eventi e record di atletica nel corso degli anni, il tutto grazie ad una associazione come l’Atletica Sangiovannese che vanta un ottimo seguito di iscritti, sia come atleti agonistici che dilettanti.

Ad oggi la struttura è completamente abbandonata a se stessa: con la pista ovale martorizzata dagli anni e dall’incuria, le attrezzature mai sostituite tipo i materassi e le corsie per i salti in lungo, le docce e l’impianto di illuminazione totalmente fatiscente. Insomma una situazione di degrado inaccettabile che costringe gli appassionati allenatori della società suddetta a doversi arrangiare e addirittura a far allenare i più piccoli durante il giorno, onde evitare di farsi male, data la scarsa illuminazione ed i percorsi accidentati.

CONSIDERATO CHE:

Codesta Amministrazione non ha mai dato nessuna indicazione di tempistica o di previsione di spesa per la restaurazione della parte di stadio dedicata all’atletica  leggera, nonostante le continue sollecitazioni e richieste fatte dalla società suddetta.

VERIFICATO CHE:

 Ristrutturare l’attuale impianto di atletica del Fedini, oltre ad essere estremamente urgente, avrebbe anche un impatto molto meno oneroso per le casse comunali rispetto al progetto annunciato qualche tempo fa dalla passata amministrazione, relativo alla realizzazione di un nuovo impianto in località Cetinale, progetto di cui non si è poi saputo più nulla e che comunque non è andato oltre la fase di progettazione.

 SI CHIEDE AL SINDACO E ALLA GIUNTA

 Se sia previsto a breve termine da codesta amministrazione un intervento di ristrutturazione dell’impianto in oggetto dell’interrogazione e se è stato fatto un preventivo di spesa.

  • A quanto ammontava l’importo di spesa per l’impianto mai realizzato in località Cetinale e se sono stati spesi soldi pubblici per pagare la progettazione.
  • Se la giunta e gli organi competenti siano interessati a creare un tavolo di lavoro con le associazioni, che attualmente utilizzano tale struttura,  per comprendere a pieno le necessità di tutti gli operatori e definire insieme un piano di utilizzo ottimale, ci rendiamo a tal proposito disponibili per attivare tale attività.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *